Un CTO che non si è affatto perso nello spazio

Il nostro nuovo CTO Jeroen van Zeeland ha una laurea in ingegneria aerospaziale ma di sicuro non si è perso nello spazio. Ha la passione del climbing che lo ha portato a lasciare le pianure olandesi e a stabilirsi nella montuosa Norvegia.

Il CTO Jeroen van Zeeland (a destra) insieme al CEO Espen Fjeldberg

"Il mio compito principale è risolvere i problemi", dice Jeroen, quando gli è stato chiesto cosa ama di più del suo lavoro. Ha studiato ingegneria meccanica e aerospaziale alla Delft University of Technology e ci spiega che ha imparato a programmare per risolvere problemi di ingegneria: "I dati non sono preziosi di per sé, è quello che ci fai".

Esperienze nelle analisi e nelle assicurazioni

Dopo gli studi, Jeroen si è trasferito in Canada, per scalare e conoscere una nuova cultura. Ha lavorato con start-up e ha incontrato la sua ragazza. Tornato in Olanda, ha iniziato a lavorare per la società di consulenza Capgemini, che lo ha portato all'analisi, aiutando i clienti a ottenere il massimo dai propri dati. Dopo aver fatto il pendolare tra Utrecht e Londra per alcuni anni, Jeroen è finito a Oslo.

“Mi hanno contattato un fondo privato norvegese e la compagnia assicurativa Storebrand. Stavano cercando un team leader per il loro team di data science ", afferma Jeroen. “Dopo alcuni anni mi è stato chiesto di creare e gestire un dipartimento di analisi per l'intero gruppo. La nostra missione era, tra le altre cose, quella di aiutare gli investigatori identificando i casi di frode attraverso l'utilizzo di modelli di rete di machine learning".

Un lavoro interessante con un scopo nobile

Jeroen è entrato a far parte di Legentic a novembre e ci confessa che lo ha fatto per una serie di ragioni: “La sfida di combattere la frode è avvincente. Andare a lavorare ogni giorno per arginare il crimine finanziario, contribuendo a rendere il mondo un posto migliore. Apprezzo anche lavorare in un ambiente in cui la tecnologia è essenziale per il business, e poi riunirsi con un gruppo di colleghi olandesi - in un'azienda norvegese - è stato un grande vantaggio ", ride Jeroen.

In qualità di nostro CTO, Jeroen è responsabile del miglioramento continuo dei nostri prodotti e della nostra tecnologia al fine di offrire un grande valore ai nostri clienti. Ma a differenza di molti altri "tecnici", Jeroen non è guidato da una nuova tecnologia: "Il mio obiettivo è rendere le cose più semplici, piuttosto che provare l'ultimo nuovo clamore tecnologico. Sto lavorando molto sulla creazione di sinergie ed efficienze tra i nostri due prodotti Mohawk e Sjerlok in modo da non dover risolvere lo stesso problema due volte".

Le persone prima di tutto

Ma per ottenere grandi risultati, sono le persone la nostra risorsa più importante, secondo Jeroen: “Come leader, il mio compito è aiutare la mia squadra a sbloccarsi e ad andare avanti. Per allineare gli anelli della catena nel giusto ordine. Quindi in realtà è una questione di persone, processi e poi tecnologia, In quest’ordine».

Ci siamo dati un ambizioso obiettivo BHAG (Big Hairy Audacious Goal): scoprire 100 casi di criminalità finanziaria ogni singolo giorno nel 2024. Per raggiungere questo obiettivo abbiamo bisogno di persone motivate, di talento, con un buon equilibrio tra lavoro e vita privata.

“Abbiamo tutti bisogno di tempo per noi stessi, per giocare o più semplicemente uscire con la famiglia e gli amici ", conclude Jeroen, prima di raccontarci un fatto divertente:" Sono quasi un fenomeno a memorizzare i testi delle canzoni, ma non fatemi cantare!"

Iscriviti alla newsletter

Thank you for your submission